Vues de Rome au XVIIIe siècle – di Giuseppe Vasi

Cento incisioni tratte dalla seconda parte del volume
“Magnificenze di Roma antica e moderna”
Formato 24×16,5 Pgg 112
Pubblicato nel 1756 – Ed. Attuale 1980
Lingua italiano – introduzione e copertina in francese
Regione Lazio, Assessorato al Turismo

Libro nuovo, intatto, senza parti mancanti o danneggiate. 
Spedizione  in Italia :Piego di Libro € 2 (non tracciabile),
Piego di Libro raccomandato o Corriere Sda € 5.
Per  ulteriori informazioni  o spedizioni estere contattare info@iltomo.it

23,00

1 disponibili

Vasi fu uno dei più importanti incisori di veduta nella Roma del diciottesimo secolo. La sua fama ha sofferto molto del confronto con Giovanni Battista Piranesi: più giovane di circa dieci anni, Piranesi in realtà apprese proprio da Vasi, nei primi anni quaranta, alcuni segreti della tecnica incisoria, Vasi fu nominato conte palatino e cavaliere dell’Ordine dello Speron d’Oro. Inoltre fu membro della prestigiosa Accademia di San Luca e dell’Accademia dell’Arcadia di Roma.

Vasi giunse a Roma nel 1736, proveniente dalla Sicilia. Dopo un triennio di apprendistato entrò a far parte della cerchia di papa Clemente XII (al secolo Lorenzo Corsini) e del suo fido bibliotecario, Giovanni Gaetano Bottari. Questi contatti gli garantirono un posto importante all’interno della Calcografia Camerale, per la quale Vasi iniziò a realizzare vedute di importati monumenti di Roma moderna, come la facciata di San Giovanni in Laterano, la Fontana di Trevi o la Scalinata di Trinità dei Monti.

Edizione rara e fuori commercio

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vues de Rome au XVIIIe siècle – di Giuseppe Vasi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *