Mussolini l’italiano – di Aurelio Lepre

Collana ‘Biblioteca Storica’ Il Giornale
Ed. A.Mondadori Spa 1995
Formato 13×20 Pgg 368
Copertina cartonata con sovraccoperta

Libro nuovo, non letto, senza parti mancanti o danneggiate., con  leggeri segni di usura sulla sovraccoperta,, soprattutto nel retro..
Spedizione con Piego di libro € 2 – Piego di Libro raccomandato o Corriere Sda € 5.
Per  ulteriori informazioni  o spedizioni estere contattare info@iltomo.it

5,00

1 disponibili

L’analisi del mito del Duce fatta dallo storico  Aurelio Lepre s’intreccia strettamente, in quest’opera, alla ricostruzione delle vicende biografiche. Secondo la tecnica suggerita da Bottai nell’ottobre 1936 (“Bisogna imporre la fisionomia, il gesto, la parola con la reiterazione fotografica, cinematografica, fonografica”) fu costruito il mito, a cui lo stesso Mussolini diede il massimo contributo.
Volle creare una nuova forma di culto, ma riuscì a dare vita solo a una liturgia.
Si propose di dominare il corso della storia, ma finì molto spesso con l’adattarsi alle circostanze.
Nel 1922 si mise a capo della Milano che muoveva alla conquista di Roma, ma poi si lasciò conquistare da Roma.
Andò al governo come sostenitore del più fermo liberalismo e si trasformò in statalista.
Credette nel mercato mondiale, ma realizzò l’autarchia.
Sognò la gloria in battaglia e si fece catturare in divisa da soldato tedesco.
Ma molti italiani ne subirono il fascino. Il 29 aprile 1945 vollero, impiccandone il cadavere, annientare l’immagine e distruggerne il mito: fu anche un modo per dimenticare e autoassolversi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mussolini l’italiano – di Aurelio Lepre”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *